Ciclo di incontri e dibattiti su Marx a cura di Giuseppe Di Marco

Negli ultmi tempi i peggiori quotidiani di economia del mondo occidentale si sono battuti tra loro alla ricerca della ricetta segreta che permettesse ad un sistema ormai marcio di uscire dalla crisi che lo attanaglia. Nel far questo si sono spinti anche a imbastire articoli di cinque colonne sul nemico giurato di Treviri. Qualche tempo dopo, anche all’interno dei movimenti qualcuno si preoccupava di tornare sui propri passi, si asciugava la bava alla bocca con cui fino al giorno prima aveva sputato su Marx, e rispolverava qualche vecchio testo ottocentesco dalla soffitta. Seppur con evidenti differenze nel tempo e nello spazio, il risultato di queste operazioni in molti casi è stato il medesimo. Da una […]

Treu affamatore!

Oggi alla Federico II di Napoli si è tenuto il secondo giorno di seminari su art. 39 della Costituzione e libertà politiche e sindacali sui posti di lavoro. Fra i partecipanti di queste giornate, una vecchia conoscenza: Tiziano Treu. Non smetteremo mai di contestare e bloccare questi incontri di professori, giuslavoristi e dirigenti specializzati nello sfruttamento della classe lavoratrice. La legge Treu non è stato altro che una delle tappe fondamentali dell’applicazione nella nostra giurisdizione di una strategia europea del mercato del lavoro, che ha portato alle condizioni di immiserimento che si vivono oggi: flessibilità in entrata e in uscita dal mondo del lavoro, distruzione dei diritti politici dei lavoratori come quello di scioperare, introduzione […]

Al fianco dei lavoratori della logistica. Noi saremo tutto

Torniamo dal corteo di Bologna con delle impressioni più che positive, sintomo che quanto abbiamo detto in questi ultimi tempi sulla vivacità delle lotte nel comparto logistico è un dato reale anche nella pratica di piazza, l’unica deputata ad emettere giudizi incontrovertibili. Poco dopo le 15 di ieri erano oltre 1000 le persone che si sono mosse da Piazza Maggiore in direzione della Prefettura, simbolico arrivo di un corteo che, oltre a dare voce alle lotte di un settore in agitazione in tutta Italia, ha ribadito con forza la solidarietà militante ai 179 denunciati rei di aver bloccato la produzione durante i picchetti selvaggi della scorsa primavera.

Libertà per Bahar Kimyongur!

URGENTE: ARRESTATO ALL’AEROPORTO DI BERGAMO – MILANO IL COMPAGNO BAHAR KIMYONGUR! Questa sera e domani sera dovevano tenersi due incontri-dibattiti sulla situazione in Medio Oriente, una a Monza al F.O.A. Boccaccio l’altra a Padova presso l’Aula di studio Galilei, con la partecipazione del compagno turco-belga Bahar Kimyongur, già attivo nel movimento della Tayad, già incarcerato e poi assolto in Belgio per l’accusa di far parte del gruppo comunista turco Dhkc-p e oggi protagonista a livello internazionale nel movimento contro l’aggressione alla Siria e in particolar modo contro le ingerenze della Turchia di Erdogan.

Corteo delle lotte della logistica a Bologna.

da militant-blog.org Come rete nazionale Noi Saremo Tutto non possiamo non aderire e partecipare sabato 23 novembre al corteo nazionale dei lavoratori della logistica a Bologna. Mentre scriviamo, apprendiamo che ieri, 20 novembre, si sono svolte iniziative di sciopero con blocchi della produzione nell’Interporto bolognese, con la partecipazione di diverse centinaia di lavoratori e con l’intervento brutale della polizia che ha caricato i lavoratori. Non è la prima volta che scriviamo sulle vicende che riguardano la lotta del movimento dei lavoratori della logistica, ma l’appuntamento di sabato è particolarmente importante. Si svolgerà un corteo dei lavoratori della logistica, in sostegno e solidarietà con i facchini della Granarolo che hanno subito in questi mesi una pesante […]

20 novembre, ancora in piazza a Roma contro l’Europa imperialista!

Il prossimo 20 novembre Enrico Letta incontrerà il presidente francese Hollande Ufficialmente i temi che verranno affrontati saranno quelli del Tav, dell’Alitalia e del rafforzamento della polizia europea, motivazioni più che sufficienti per trasformare quella giornata in un momento di lotta. Pensiamo però che le ragioni per scendere in piazza vadano anche oltre quelle indicate dall’agenda del vertice e investano il ruolo che la Francia a guida socialista sembra aver assunto nel contraddittorio processo di costruzione del polo imperialistico europeo.

Ma il trasporto pubblico non dovrebbe essere un diritto?

Siamo di fronte all’ennesima “emergenza trasporti”. Chi abitualmente usufruisce dei mezzi pubblici e chi è direttamente inserito, in quanto lavoratore, nelle imprese del trasporto pubblico, sa bene che tale emergenza non nasce di certo adesso. Queste problematiche non sono né recenti, né casuali, né ascrivibili a “cause di forza maggiore”; se ci troviamo, ormai da tempo, in questa situazione è grazie a precise scelte economiche e politiche prese da parte dei gruppi dirigenziali di concerto con giunta comunale e regione Campania, che adesso si giustificano rimandando le cause del proprio deficit e della situazione attuale al momento di crisi economica, pretendendo sacrifici e comprensione da parte di chi sulla propria pelle paga tali scelte e […]

Chi ha inquinato pagherà caro pagherà tutto!

Stop biocidio… fermiamo i profitti sulla nostra pelle! Sono anni che si parla di rifiuti in Campania, un problema che, in maniera strumentale riemerge sulle pagine della stampa quotidiana e nelle televisioni come se fosse un problema temporaneo, o risolvibile con operazioni mediatiche o addirittura con l’intervento dell’esercito. Ultima notizia, infatti, la richiesta d’invio di truppe dell’esercito per risolvere la questione dei roghi tossici.