Palestra Popolare

pal

Articoli relativi alla Palestra

LogoLeone

 

E’ ormai da qualche anno che anche a Napoli, così come in altre città italiane, si sono intrapresi un percorso e dei ragionamenti sullo sport popolare. Sono nate così, negli anni, diverse squadre di calcio popolare e il 10 marzo 2013, durante la III settimana autorganizzata in memoria di Davide ‘Dax’ Cesare, è stata inaugurata la prima palestra popolare a Napoli.

Al di là delle discipline, che vanno dal calcetto femminile alla boxe passando per la capoeira, fitness, giocoleria e salsa cubana, ciò che conta è lo spirito con cui queste attività vengono portate avanti; qualsiasi siano le attività sportive, l’elemento comune è il rifiuto totale del profitto, della competizione, del sessismo e dell’atomizzazione che questa società ha imposto anche nello sport come nella vita di tutti i giorni.

Lo sport popolare vuole essere lontano anni luce da queste logiche e promuove, in contrapposizione alla società capitalistica, lo sport come momento di aggregazione, socializzazione e crescita collettiva. Vuole essere, soprattutto, un momento che può essere vissuto da tutti: da chi lavora o è disoccupato e non può permettersi, ad esempio, i costi proibitivi delle palestre.
La palestra popolare è un’esperienza di occupazione ed autogestione, nata all’interno di un altro percorso che parte dagli stessi presupposti, la Mensa Occupata, in cui, né nell’una né nell’altra, nessuno guadagna soldi. L’esperienza di ognuno, dalla conoscenza di una disciplina sportiva alla capacità culinaria ed organizzativa di una mensa, viene messa a disposizione di tutti con l’obiettivo di crescere individualmente e collettivamente, giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento.
La palestra, come lo sport popolare, vuole essere anche un’alternativa alla strada, alla droga e alla camorra per numerosi proletari di questa città.
Lo sport popolare entra nei ragionamenti complessivi che ci vedono impegnati ogni giorno nelle strade della nostra città, per una società senza più sfruttati né sfruttatori.
Abbiamo imparato a riappropriarci dei nostri diritti, partendo da ciò che quotidianamente ci viene sottratto, il tempo, gli spazi, il lavoro, la salute, fino ad arrivare allo sport. Lo abbiamo fatto nelle strade, nelle scuole, nelle università e nei posti di lavoro. Questo è solo l’inizio! Abbiamo un mondo da conquistare. Riappropriamoci di tutto!

PALESTRA POPOLARE VINCENZO LEONE

facebook-outlined-logo

 

 

12783674_10207646380111545_2290615181438655296_o

fottuti dilettanti

8 thoughts on “Palestra Popolare

    1. non c’è nessuna formalità da osservare.
      vieni a seguire i corsi che ti interessano e chiedi tutti i chiarimenti di cui hai bisogno!

  1. Ciao, se volessi iniziare il corso di prepugilistica dovrei portare altro a parte la quota di partecipazione mensile? Appena arrivato a chi mi devo rivolgere?
    Grazie!

    1. vieni in palestra o in mensa e chiedi a chiunque.
      verrai indirizzato a chi tiene il corso per sapere di cosa hai bisogno

Rispondi a Federica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.