Nuova aggressione camorrista/fascista

Ieri sera intorno alle ore 20 un nostro compagno è stato riconosciuto e aggredito da due noti camorristi/fascisti (presenti anche durante gli scontri a Piazza Plebiscito il 7 maggio scorso). Colpito alle spalle appena si è girato per rispondere sono intervenute un’altra decina di persone legate ai due cammorristi/fascisti dal vincolo delle assunzioni clientelari. Insomma servi che soccorrono altri servi. Al nostro compagno sono dovuti essere applicati 3 punti all’esterno del labbro e 2 all’interno. Ancora una volta, come sempre, non denunceremo i nostri aggressori. Fiducia in questo stato e nei suoi tribunali non ne abbiamo mai avuta e non saranno queste aggressioni a farci cambiare idea. A parlare saranno le strade.

Cronaca e valutazioni della giornata del 7 maggio.

Contro fascismo e repressione non un passo indietro! La giornata del 7 Maggio a Napoli va analizzata in tutta la sua complessità poiché a parer nostro molti sono gli aspetti da approfondire e su cui sentiamo l’esigenza di esprimerci. La necessità di portare solidarietà ai compagni e alle compagne del movimento studentesco milanese colpiti il giorno prima da cariche di polizia e carabinieri all’interno della Statale, ci ha fatto scendere in strada in forma di presidio in occasione della visita istituzionale del neo ministro della Istruzione Carrozza. Torneremo a questo dopo,cercando di ripercorrere in ordine cronologico la giornata. Il primo dato che salta agli occhi, testimoniato da video e foto abilmente strumentalizzate dai mezzi di […]

Riprendiamoci l’8 Marzo

link alla versione stampabile Introduzione: origini dell’ 8 Marzo Contrariamente a quanto molti credono, la scelta dell’8 marzo come giornata internazionale della donna non è frutto di un fantomatico rogo in una fabbrica di camicie di New York. C’è stato un incendio in una fabbrica tessile, infatti, ma non l’8 marzo, non nel 1908, e nel quale morirono si molte operaie immigrate, ma anche molti operai. L’8 marzo in realtà, è il risultato di anni di lotte e confronto tra le attiviste comuniste e socialiste che, nel rispetto di quanto deciso al VII Congresso della II internazionale socialista, si battevano per ottenere il diritto di voto e il rispetto di condizioni lavorative paritarie. Allora perché […]

Terza Settimana di Dax

10 ANNI SENZA TE ★ 10 ANNI CON TE. Il 16 Marzo sarà il 10° anniversario dell’ assassinio di Davide “Dax” Cesare. A Napoli per il terzo anno consecutivo si terranno una serie di iniziative che porteranno al momento della partenza per Milano. Venerdì 8 Marzo: Benefit Party! Per i pullman che partiranno per Milano il 16 marzo Facoltà di Lettere e Filosofia (Porta di Massa 1) Dalle 23.00 Dj Set 70 – 80 – 90 All night Long Proiezioni – Mostre Sabato 9 Marzo: Serata Antisessista, proiezione video + cena benefit alla Mensa Occupata Domenica 10 Marzo: Inaugurazione Palestra Popolare della Mensa Occupata. Lunedì 11 Marzo: Iniziativa all’ interno dello Spazio di Massa Reloaded […]

Chiudere Equitalia..e i covi fascisti!

Curiosando un po’ sulle bacheche dei compagni stamattina abbiamo visto rigirare un articolo in cui Maradona viene schifosamente strumentalizzato da gente infame che si propone di creare un partito contro Equitalia. Ci rendiamo conto che l’operazione sia disgustosa e che abbia tratto in inganno un bel po’ di gente. La questione è andare a vedere chi si pone a capo di questa fantomatica formazione politica (che non si sa neanche se vedrà mai la luce). Non solo l’infame Francesco Saverio Borrelli, noto arrivista e ladruncolo dai tempi dell’università fino all’ombra di Pecoraro Scanio. Ma sopratutto la presenza di un fascista come Pisani. Questo avvocato, con studio in Piazza Vanvitelli al Vomero, è conosciutissimo per le […]

1 controcorso “revisionismo e resistenza” un nostro bilancio, alcune riflessioni.

Basterebbe una foto dello Spazio di Massa durante l’iniziativa pomeridiana del 23 aprile per condensare in un’immagine tutto il ragionamento che ci ha portato a concepire come necessaria l’idea di un primo-controcorso: sedie disposte in modo circolare( senza alcuna distanza tra professori e studenti) e tantissimi spunti di riflessione condivisi e sviscerati dagli studenti assieme ai tre relatori che ringraziamo nuovamente. Certo siamo soltanto al primo appuntamento e quindi come qualsiasi cosa appena nato c’è bisogno di tanto lavoro ancora per migliorarlo. Ieri abbiamo registrato l’iniziativa in modo tale da poterla riascoltare su inventati.org/radiodimassa/. Nei prossimi giorni prepareremo anche un “quadernino” in cui riporteremo sinteticamente tutte le discussioni che vivacizzano i contro-corsi stessi. IN questo […]

10 denunce per antifascismo!

Questa mattina dieci compagni antifascisti si sono visti notificare un avviso di chiusura indagini per fatti inerenti alla giornata del 10 Ottobre.In quella data, in seguito ad un tentativo del Blocco Studentesco Napoli di operare un volantinaggio armati di caschi e mazze fuori la Facoltà di Giurisprudenza, è stata immediata la risposta di studenti e militanti antifascisti che hanno ribadito l’antirazzismo fortemente radicato all’interno dell’Università: investiti da un lancio di oggetti da parte dei neofascisti e ripetutamente caricati dalle forza dell’ordine, i compagni hanno saputo mantenere la piazza e appropriarsi delle strade con la determinazione di chi sente, alle proprie spalle, l’eredità di un forte lavoro antifascista portato avanti da sempre e soprattutto dal 2008 […]

dalla-sanita-alla-scuola-ai-trasporti-e-per-il-lavoro-le-nostre-lotte-contro-il-fascismo

Dalla sanità alla scuola, ai trasporti e per il lavoro. Le nostre lotte contro il fascismo. Da quando la feccia di Casapound ha fatto i primi passi in città, si è subito urlato a gran voce il carattere antifascista di Napoli. Non vogliamo in queste righe ripercorrere tutti i passaggi che ci hanno portato al 26 novembre, ma ribadire che nella nostra città questa spinta fuoriesce ogni giorno, in tutte le forme e si manifesta nei più svariati modi. Napoli è antifascista. Non è mai stato uno slogan.

Difendiamo le nostre strade, costruiamo i nostri sogni.

Il 28 Aprile, in serata, compaiono alcune scritte fasciste sui muri della facoltà di Lettere, luogo in cui studiamo e in cui passiamo le nostre giornate: svastiche, croci celtiche, minacce di vario tipo, tra cui la scritta “antifa vi buchiamo”. Alla luce di quello che succederà la mattinata seguente, valutiamo questa frase come un chiaro segnale circa la premeditazione e la provocazione dell’agire dei fascisti.